Eliminare il QRM elettrico locale.

Moderatori: in3dqw, i0kqb

i0kqb
Messaggi: 54
Iscritto il: 23/04/2014, 22:52

Eliminare il QRM elettrico locale.

Messaggioda i0kqb » 24/07/2014, 18:40

Radio Kronica 5 di Giovanni – IØKQB
X-PHASE ovvero , come eliminare il QRM elettrico locale .


Ciao a tutti da Giovanni .
In attesa della pubblicazione di questo articolo su di ERA MAGAZINE potete leggerne qui l’anteprima.
Di solito mi occupo dell’attività radio in /P ma , dato che non sempre il tempo meteorologico è dalla nostra parte specialmente d’inverno o nelle estati capricciose come questa , allora talvolta capita anche a me di trasmettere da casa , con la mia “fedele” coax dipole fuori dalla finestra . Quando ho acceso per la prima volta l’RTX a casa , mi sono chiesto cosa fosse quell’elevato rumore gracchiante che si ode su certe bande di frequenza ( in particolar modo sui 40 , 30 e 20 metri ), rumore talmente forte – da un S 5 fino ad un S 9 – da coprire completamente tutti i segnali fonìa , morse o digi sotto di esso . Mi sono documentato cercando e trovando sul web le testimonianze di tanti OM di tutto il mondo che lamentano lo stesso problema . Ho persino trovato su You Tube diversi video che mostrano gli Smeters degli RTX fissi su S 8 o 9 e gli altoparlanti degli stessi che fanno udire un orribile QRM elettrico .
Sapete da dove viene il problema ? Televisori al plasma , alimentatori switching di computer o di caricabatterie moderni , caricabatterie di carrelli elevatori ecc. ecc. Praticamente , dovunque ci sìa un alimentatore switching , c’è una potenziale fonte di QRM locale.
Questo il problema . La soluzione ? Ho scovato due o tre diversi apparecchi denominati QRM ELIMINATOR , WIMO QRM KILLER , progettati da altrettanti OM , ed uno di essi mi ha dapprima particolarmente colpito per la sua semplicità costruttiva e , dopo averlo realizzato , anche per la sua innegabile efficacia .
L’idea si deve a DK9NL - H.W.Merz - ed è datata 12/05/2001 con tanto di copyright . Il suo nome è X-PHASE .
Di cosa si tratta ?
E’ un semplice circuito capace di eliminare i soli segnali elettrici interferenti , utilizzando un’antenna primaria ed una secondaria.
Teoria spicciola : un segnale elettrico interferente come quello di un tv al plasma o di un alimentatore switching , ha come caratteristica quella di essere stabile e regolare nel tempo, mentre un segnale radio è continuamente variabile .
L’X-PHASE , che sfrutta entrambi gli aspetti , è un circuito con due diversi ingressi RF, uno per l’antenna principale e l’altro per una cosiddetta antenna di servizio ( DK9NL suggerisce come sufficiente l’utilizzo di un filo elettrico unipolare di lunghezza di 9 metri . A me funziona benissimo anche con una antenna spirale per i 20 metri ).
Come agisce ?
Ipotesi : siamo sui 20 metri , diciamo su 14,200 ed abbiamo un QRM elettrico locale di S 9 . Nell’X-PHASE entreranno 2 segnali dalle rispettive antenna primaria ed antenna secondaria .
Agendo sui comandi di Gain1 e Gain2 , andremo a miscelare e sommare questi due segnali cercando di ottenere da loro , comparandoli , lo stesso livello di ricezione dopodiché , agendo sul comando Phaser , ruoteremo la fase del solo segnale captato dall’antenna secondaria che andrà sempre a sommarsi su quello della primaria , sino a che sentiremo distintamente in altoparlante l’attenuarsi del fastidioso disturbo .
Infine , ritoccando ulteriormente sìa Gain1 , Gain2 ed il Phaser, il segnale interferente scomparirà totalmente . Provare per credere !!!
Come è possibile ?
Ricordando , la fisica ci dice che , sommando due segnali della stessa entità ( Qui ricordo che il segnale del QRM elettrico è di tipo stabile nel tempo ) ma contrari per fase , gli stessi si annulleranno a vicenda , ed è questo l’effetto che otterremo dall’X-PHASE agendo sui suoi controlli .
Quindi , ricapitolando : Segnale radio & qrm elettrico in antenna primaria in fase + segnale radio & qrm elettrico in antenna secondaria in controfase = Segnale radio senza qrm elettrico !!!
L’X-PHASE lascerà inalterati i segnali radio , digi morse o fonìa ( segnali variabili nel tempo ) permettendoci infine di ascoltare distintamente anche segnali con un S 0 .
Ovvio che , se è presente anche il rumore di fondo di banda , quello rimarrà invariato .
Vi assicuro che ho portato a termine qso in 20 metri che senza X-PHASE avevano un fastidioso S9 di QRM elettrico locale . Con il suo aiuto rimaneva soltanto il rumore di fondo di banda ( fruscìo forte ) con S variabili da 2 a 5 , permettendomi però di poter capire quanto stavo ascoltando , cosa che invece era impossibile con il QRM elettrico , molto ma molto gracchiante , che era presente senza questo stupendo e semplice apparecchio .
Se poi volete ascoltare un audio senza fruscìo alcuno , allora dovreste aggiungere anche un DSP audio come il NEIM della BHI , ma questa aggiunta comporterebbe un esborso di 160 euro circa .
Su you tube , potete vedere e sentire una dimostrazione che avevo preparato un po’ di tempo fa, per mostrare l’efficacia dell’X-PHASE :
http://www.youtube.com/watch?v=qOIzTfMAqeY
( Qui avevo usato anche il Neim , per ripulire completamente l’audio ricevuto .
Nel video viene sempre specificato come e quando uso sìa l’X-PHASE che il Neim , affinchè sìa chiaro il tutto )
La realizzazione dell’X-PHASE è estremamente semplice per chiunque giochi con un po’ di elettronica . Considerate che il solo circuito stampato lo potete ordinare direttamente dall’inventore dell’apparecchio , che ve lo realizzerà in modo professionale e ve lo venderà e spedirà per pochi euro.
Il mio X-Phase con circuito stampato + relais + componenti ( si trova tutto ) + toroide + potenziometri e manopole , è costato 24 euro . A questo dovete aggiungere il costo delle 3 prese SO 239 e del mobiletto , rigorosamente metallico , che sceglierete per alloggiarlo .
Considerazione : mi sono domandato come mai , fino ad oggi , non ci sìa alcun RTX che incorpori questo oramai indispensabile accessorio che considerando la miniaturizzazione elettronica , probabilmente occuperebbe uno spazio equivalente o a quello di un piccolo toroide o di qualche stringa software magari in Python . Al momento , vi tocca costruirvelo !
Speriamo che quanto prima qualche costruttore blasonato ( Yaesu , Icom , Kenwood , dove siete ? ) decida di far propria questa geniale applicazione rendendo onore a DK9NL , suo inventore .
Danke Hans . Grazie Hans .
Tanti cari saluti a tutti da Giovanni – IØKQB


Attenzione !!! Aggiornamento Settembre 2014 .
Il circuito stampato dell'X-Phase é ora disponibile ordinandolo via e-mail da DH4YM , che lo realizza in piste argentate . Pochi euro per un ottimo risultato ''' .
73's .
Allegati
x phase 2 web.jpg
x phase 2 web.jpg (84.05 KiB) Visto 1836 volte
Foto 2.jpg
Foto 2.jpg (113.14 KiB) Visto 1853 volte
Foto 1.jpg
Foto 1.jpg (90.11 KiB) Visto 1853 volte
Ultima modifica di i0kqb il 11/09/2014, 20:07, modificato 3 volte in totale.

Avatar utente
in3dqw
Messaggi: 395
Iscritto il: 14/02/2013, 12:16

Re: Eliminare il QRM elettrico locale.

Messaggioda in3dqw » 26/07/2014, 18:26

Dovete sapere che al tempo, il buon Giovanni i0kqb, costruì ben due esemplari, quasi identici, di X-phase....
Uno ce l'ho io :mrgreen:
IN3QDW Gian (previous call IZ6ITH)
Presidente della Sezione Speciale Autonoma di Trento
cell. ERA 349 2170060
skype: in3dqw
email: in3dqw@gmail.com


Torna a “Sezione scientifica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite